AIPAC LOGO TOP2

Albo Preparatori - Inserimento C.V. per nuovo motore di ricerca

Completa i tuoi dati ed allega il curriculum

Accedi alla tua area riservata Consulta i CV inseriti

tor-vergataIn considerazione dei risultati ottenuti nelle precedenti edizioni, anche per l’A.A. 2013-14, verrà indetta dall’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” la III edizione del Master di 1° livello in “Teoria e Metodologia della Preparazione Fisica nel Calcio”.

Per ulteriori informazioni, tutti gli interessati potranno contattare la Segreteria Didattica del Master all’indirizzo info@mastercalciotorvergata.it oppure visitare il sito: www.mastercalciotorvergata.it

 

Cinque ore complessive di allenamento per il primo giorno di ritiro della Lazio ad Auronzo di Cadore. Vladimir Petkovc e il preparatore atletico Paolo Rongoni sono andati giù duro. Primo allenamento con "risveglio muscolare" alle 7.30 (con quasi sei km di corsa attorno al lago con i giocatori divisi in tre gruppi) per un  totale di 45 minuti: "A digiuno, così si bruciano meglio i grassi". Poi alle 10 ancora 2 ore e 15 di allenamento e nel pomeriggio altra dose di 2 ore. Totale 300 minuti. Ma non sarà sempre così...    

L’Associazione Italiana Preparatori Atletici di Calcio ha partecipato alla manifestazione Football Avenue,forum che si è svolto a Torino il 27 e 28 giugno scorsi e dedicato a marketing , comunicazione e presentazione progetti sul calcio.

Si è trattato di un incontro molto ricco di spunti e interessanti confronti fra le varie componenti del mondo calcistico, sapientemente diretto ed organizzato da Ludovica Mantovani, in una cornice suggestiva come lo Juventus Stadium.

 Sono intervenuti, tra gli altri, numerosi esponenti del calcio nazionale ed internazionale, con i quali anche l’Aipac ha interagito, evidenziando il crescente interesse creatosi intorno alla figura del preparatore atletico e al ruolo che l'associazione sta ritagliandosi nel mondo del calcio.

 

Da Napoli a Milano, dai muscoli di Cavani a quelli di Palacio. Il preparatore atletico Giuseppe Pondrelli fa parte del collaudato staff che ha seguito Walter Mazzarri all’Inter. Il tecnico di San Vincenzo vuole giocatori che “corrano più degli altri” e per questo si affiderà nuovamente a Pondrelli con cui collabora ormai dal 1999 (Primavera del Bologna). Ieri primo assaggio di nerazzurro alla Pinetina di Appiano Gentile, poi dal 10 luglio a Pinzolo si comincerà a sudare. Intanto come primo atto Pondrelli a già deciso di prolungare di due giorni il ritiro dolomitico con un “menù” di due sedute quotidiane per 14 giorni.

Al dj Linus è stato assegnato il premio “Sportivo comunque2013. La cerimonia di consegna è avvenuta nella Sala Executive dello stadio Meazza a San Siro, nel corso dell’annuale congresso dei preparatori atletici di calcio, denominato “Training in soccer”, promosso dall’Aipac in collaborazione con l’Associazione Italiana Allenatori Calcio.

Il premio (un cardiofrequenzimetro) è assegnato annualmente dell’Aipac a personaggi della cultura, dello spettacolo, delle istituzioni. Anche se le rispettive attività professionali ne impediscono un costante svolgimento, mantengono un impegno con la pratica a livello amatoriale e contribuiscono alla promozione dello sport e dell’attività motoria come elemento di benessere e corretto stile di vita.

Questa la motivazione del premio a Linus, che fra l’altro ieri ha corso assieme al sindaco di Firenze Matteo Renzi (vincitore di questo premio nel 2012) la DeeJay Ten:

Grande appassionato di corsa podistica e maratona, ha partecipato a numerose corse nazionali ed internazionali tra le quali le maratone di New York e di Londra. Dal 2005 organizza a Milano la DeeJay Ten, una gara podistica competitiva di 10 km associata ad una "non competitiva" di 5 km, che si è svolta anche a Roma nel 2009 e a Firenze dal 2010 a quest’anno (proprio ieri). Dal 2009 ricopre la carica di presidente onorario della Milano City Marathon, la maratona milanese della quale ha contribuito a ridefinire percorso, formula e calendario. Recentemente, si è appassionato anche al ciclismo. Ha partecipato alla edizione 2011 della "Maratona des Dolomites". Cura una rubrica su un importante quotidiano sportivo e da alcuni anni un blog dove giornalmente inserisce articoli su tematiche diverse”.

Si svolgerà a Gubbio e a Città di Castello dal 2 al 9 giugno la Final Eight del campionato Primavera. Per l'aggiudicazione dello scudetto si sfideranno Atalanta, Catania, Chievo, Fiorentina, Juventus, Lazio, Milan e Torino. Tutte le gare saranno trasmesse su Sportitalia.  

Venerdì 22 e sabato 23 marzo si svolgerà a Firenze, presso il Palagio di Parte Guelfa, il 4°Convegno Europeo sullo studio delle tecniche di allenamento e di recupero dagli infortuni organizzato dalla Scuola di Specializzazione di Medicina dello Sport dell'Università degli Studi di Firenze.
Gli interventi approfondiranno numerose tematiche legate al mondo del calcio, dalle problematiche dei giovani in relazione agli interventi su arti traumatizzati alle tecniche di riabilitazione e di reinserimento degli atleti in gruppo.
A guidare gli incontri tematici, portando il loro contributo di ricerca ed esperienza, saranno molte personalità legate al campo accademico e ospedaliero della medicina dello sport, a livello nazionale e internazionale. Il presidente Aipac Stefano Fiorini, assieme a Ferretto Ferretti, presiederà la sessione su “Esperienze della Premier League: primo soccorso sul campo”. Inoltre parteciperanno, in qualità di relatori, medici di importanti società sportive, tra le quali Fiorentina, Barcellona, Chelsea, Roma e  Siena.

Di seguito l'articolo di Luciano Cremona apparso sul Corriere.it

Per qualche giorno ha addirittura pensato di poter far correre e sudare, ai suoi ordini, David Beckham. Poi il calciomercato ha portato lo Spice Boy a Parigi e Andrea, a Montecarlo, non si è certo disperato. Perché quella di “Azza” è una storia che non ha ancora una fine, ma un presente, quello sì, decisamente lieto.

Andrea Azzalin, 28 anni il prossimo agosto, è infatti uno dei preparatori atletici del Monaco, la squadra di Montecarlo, nobile decaduta che sta lottando nella serie B francese per tornare nell’elite del calcio francese. È un “precario di lusso”, Andrea, come si definisce lui stesso. Una vita sui libri e sui campi, prima di atletica e poi di calcio, fino alla chiamata, inaspettata e vertiginosa, di Claudio Ranieri, ex allenatore di Roma, Juve e Inter, attuale tecnico della squadra del Principato.

La storia di Andrea parte da Varese, dalla facoltà di scienze motorie, da un’irrequietudine e da una sete di apprendere che l’ha portato così in alto, in breve. Così giovane.La triennale, la specialistica, un dottorato a Verona da concludere, l’abilitazione a preparatore atletico con il corso a Coverciano. In mezzo, il campo: fin da subito, fin dai primi anni di università. Fino alla chiamata da Montecarlo.

“Ho sempre vissuto al massimo quello che facevo, spinto da una grande motivazione: volevo diventare ricercatore.Ma troppe volte, in Italia, ho potuto notare come venga sbarrata la strada. Anche se non personalmente, ho esperienze dirette di come le scelte non vengano effettuate in base al curriculum e alle esperienze professionali”.

Anche per questo la decisione di volare in Inghilterra, all’università di Kent: “E devo ammetterlo: lì c’è più meritocrazia. Ho visto concorsi vinti da chi aveva il curriculum migliore”. L’idea che l’estero fosse la risposta inizia a girare per la testa di Andrea. Che torna in Italia, dove si rende conto che no, con una borsa di studio e 12 ore di ricerca al giorno, non ce l’avrebbe fatta. E allora, largo al campo. Dal settore giovanile del Varese fino alla Primavera.

Intanto cresce la collaborazione con il Centro Mapei di Fagnano Olona una delle eccellenze del nostro paese per quanto riguarda ricerca, programmi e test per lo sport. Ed è proprio grazie all’impegno e alla dedizione dimostrati che Roberto Sassi segnala Andrea a Claudio Ranieri, non appena il tecnico intraprende la sua nuova avventura monegasca.

“Non potevo dire di no. Ora mi ritrovo nel mio monolocale di 35 metri quadrati sul mare, con un contratto a tempo determinato che è ovviamente un lusso. Sono, però, un precario anche io: se salta l’allenatore, andiamo a casa tutti, con il paracadute però degli anni di contratto che ci restano”. (Ranieri ha firmato per due anni più uno in caso di promozione immediata: il Monaco è attualmente secondo).

In Italia una società così importante avrebbe puntato su un ragazzo così giovane, seppur dal curriculum ottimo, come quello di Andrea? “Penso proprio di no. A Montecarlo la società non ha guardato la mia carta d’identità prima di assumermi. In Italia il problema non sono tanto i vecchi che rubano il posto ai più giovani, quanto più quelli di mezza età, che spesso hanno paura di vedersi soffiare il posto da chi ha più qualità di loro e rifiutano il dialogo”.

E allora eccolo, Andrea, alla corte di Ranieri, a Monaco, a far correre e sudare fior di giocatori. Con tante idee in testa, non ultima quella del ritorno a casa: “La tranquillità, il rispetto, e ovviamente anche la qualità di vita che ho trovato qui mi fanno pensare di essere già al top. Ma non mi illudo: so come va il calcio e sono pronto ad affrontare qualsiasi cosa. I trasferimenti non mi spaventano. Anzi: spesso penso che forse sarebbe meglio non tornare in Italia. Ma poi penso che sì, mi piacerebbe tornare a lavorare a casa, anche per dare un mio piccolo contributo al nostro movimento. Sapendo che, se andrà male con il calcio, mi butterò, forte del dottorato, in un’altra esperienza”. Molto probabilmente all’estero.

 

La Panchina d'oro 2011-2012 è stata assegnata all’allenatore della Juventus Antonio Conte. La Panchina d'argento serie B a Zdenek Zeman per la stagione scorsa, quando ha portato alla promozione il Pescara. La Panchina d'oro prima divisione Lega Pro è stata assegnata Toscano della Ternana. La Panchina d'argento per la seconda divisione Lega Pro a Battistini del Perugia.

 

 

 

Il Centro tecnico di Coverciano ospiterà lunedì 18 febbraio due importanti appuntamenti organizzati dalla Scuola allenatori del Settore tecnico diretta da Renzo Ulivieri: l'incontro di aggiornamento riservato agli allenatori responsabili della prima squadra delle società di serie A, B, Prima e Seconda Divisione e l'assegnazione, con votazione da parte degli allenatori intervenuti, dei tradizionali premi Panchina d'oro e Panchina d'argento.
La riunione di aggiornamento, sul tema del coaching e la gestione del gruppo, sarà articolata in due sessioni (entrambe a porte chiuse): la prima al mattino tenuta da Mauro Berruto, head coach della Nazionale italiana maschile di volley medaglia di bronzo ai Giochi olimpici di Londra 2012; la seconda nel pomeriggio vedrà in cattedra Fabio Capello, ct della nazionale russa. Nell'occasione verrà consegnato il Premio Bearzot. La somma stanziata dalla Figc sarà devoluta alla famiglia dell'ex calciatore Adriano Lombardi, vittima nel 2007 della Sla, e alla figlia di Mario Martiradonna, campione d'Italia con il Cagliari nel 1970, scomparso poco più di un anno fa.

Video

Eventi & News

Box 01 Dottori

AIPAC Consiglia...

Consulenze Legali Soci A.I.P.A.C.

Servizio di Consulenze Legali

Importante Novità!

 

Comunichiamo che è attivo il servizio di Consulenza Legale e Previdenziale Specifica riservato a tutti gli associati AIPAC ad un prezzo agevolato e riservato alla nostra associazione! 

Per poter usufruire del servizio è necessario essere in regola con il tesseramento AIPAC ed essere quindi iscritti al sito.

 

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi.

Continuando la navigazione autorizzi le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Login Riservato Soci

Scienza & Cultura

 
 

Ricerca tematica

Seleziona uno o più tags per personalizzare la tua ricerca di contenuti

ISCRIVITI AD AIPAC

Iscriviti ad A.I.P.A.C. per godere di vantaggi esclusivi per te!

Tutti i soci hanno diritto a:

  • Accesso a materiale riservato del sito attraverso Password.
  • Sconti e ingressi omaggio per incontri,corsi e congressi organizzati da AIPAC Nazionale e Regionale.
  • Sconti e ingressi omaggio per iniziative culturali alle quali AIPAC da il proprio patrocinio.
  • Sconti con aziende del settore per prodotti commerciali.

trainmefootball

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre attvità? Inserisci il tuo indirizzo e-mail.
PARTNER AIPAC
AIAC
microgate 
marchio varianti 04
easytech logoweb
SpaceWheel AIPAC
Final LogoR CON SCRITTA nuova 
GAT11LOGO G Gatorade vert fc blk
LOGO CRYOMED
 
calzetti mariucci
logo D
LOGO SuperOP
Logo My Coach Football RPE
logo Ksport n o
Hyperice logo
infratec
logo cuore salus jpg2
  LOGO ROUND COLOR
ScienzaSport 
 logo Reaxing
sics logo 03
2016 STATS Logo white
firstbeat logo 2013 cmyk coatedfogra27
SYNLAB LOGO 4c OK
WBS
logo lungo brain Tracker VR F
fondazione museo del calcio
prosperius 
Logo CISM
ultramed
NewLogoFitLIght
logo Vittoria
 dathlos