AIPAC LOGO TOP2

Albo Preparatori - Inserimento C.V. per nuovo motore di ricerca

Completa i tuoi dati ed allega il curriculum

Accedi alla tua area riservata

Carlo Ancelotti non c'è al convegno su sport ed esercizio fisico organizzato dalla facoltà di scienze motorie dell'Università di Parma. Al suo posto il figlio Davide, 23 anni laureato in scienze motorie e preparatore atletico che sta seguendo uno stage presso il Paris Saint Germain. "Mi occupo di squadra riserve e giovanili", racconta Davide Ancelotti alla Gazzetta dello Sport. Nella sua tesi ("Impiego della metabolimetria nella valutazione funzionale del calciatore d'elite") Ancelotti Jr ha analizzato 1.191 calciatori di serie A, B, Lega Pro, Ligue 1 e Premier League nella stagione 2011-2012.  

L'ex direttore sportivo della Fiorentina Pantaleo Corvino fonda, nel suo Salento, la Corvino Soccer Academy, con sede al centro sportivo Forum Eventi di San Pancrazio Salentino. La notizia è riportata sul Corriere dello Sport-Stadio di oggi. La mission è la formazione di atleti, ma anche di personale tecnico e manageriale. Previsti corsi sportivi per diversamente abili.  

Anche per la dieta si può parlare di zona. Lo spiega bene alla Gazzetta dello Sport il medico della nazionale Luca Gatteschi che mette subito le cose in chiaro: “i carboidrati non si eliminano, ma vanno ridotti”. E ancora: “serve equilibrio e ingredienti di qualità”. Il modulo proposto da Gatteschi è il 40-30-30 (carboidrati-proteine-grassi), con 3 pasti e 2 spuntini. “Chi gioca a ritmi intesi e gioca due partite in quattro giorni – sintetizza Gatteschi – ha bisogno di recuperare scorte ed energie in brevissimo tempo. Da qui l’importanza dei carboidrati per il reintegro”. Via libera quindi alla pasta fredda subito dopo la doccia. “Perché il glicogeno è il carburante per l’alta intensità e bisogna averne pacchi di provviste”.

Gatteschi – che ribadisce come una corretta alimentazione previene anche gli infortuni – mette in guardia sugli “strappi alle regole” (i peccati di gola): “I dolci fanno gruppo, presi con moderazione. E sempre associati alle proteine che ne rallentano l’assorbimento”.

Pesce azzurro, frutti di bosco e curry contro gli infortuni; mentre salumi e carni grasse aumentano i rischi. Lo afferma - in un'intervista apparsa oggi su La Gazzetta dello Sport - Enrico Arcelli. Il "prof" spiega che può essere dimunuita la probabilità di infortuni "da microtrauma ripetuto" in strutture continuamente sollecitate come tendini, legamenti, articolazioni, attraverso l'assunzione di pesce azzurro o salmone selvatico (tre volte alla settimana). Efficaci anche il the verde, l'olio extravergine d'oliva, il curry, come come i frutti di bosco (mirtilli, more, fragole, lamponi). Da evitare invece i salumi, le carni grasse e anche il tuorlo d'uovo che "preso d'abitudine favorisce l'infiammazione dell'organismo".   

Estratto da La Gazzetta dello sport 18 settembre 2012

 

Lo scorso campionato la Juventus in 15 partite riuscì a migliorare la situazione nei secondi 45 minuti, mentre solo 4 volte chiuse con meno punti di quelli maturati prima dell'intervallo. La tendenza è confermata in questa stagione con i bianconeri che hanno già conquistato nel secondo tempo 5 punti in più di quelli ottenuti nel primo. Contro il Parma i due gol-partita sono arrivati nella ripresa e contro il Genoa addirittura nell'ultima mezzora. Anche in Supercoppa a Pechino i bianconeri hanno accelerato in prossimità del traguardo: sotto 2-1 nel primo tempo, hanno battuto il Napoli con un gol nel secondo tempo e altri due nei supplementari.  

 

 

Sono stati sottoscritti dalla Lega Pro i contratti con l'AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio) e l'AIPAC (Associazione Italiana Preparatori atletici Calcio). Le novita' salienti riguardano, in particolare, l'introduzione del sistema sanzionatorio in tema di scommesse illegali ed illecito sportivo che riguarda entrambi gli accordi siglati oggi. Per quanto riguarda, nello specifico, il contratto con l'AIPAC e' stato fissato un minimo retributivo identico per entrambe le divisioni di Lega Pro. 
L'accordo con l'AIAC prevede, anch l'innalzamento dei minimi retributivi per la duplice finalita' di premiare la professionalita' e favorire la trasparenza.   
Per l'Associazione dei preparatori atletici si tratta del primo contratto sottoscritto con la Lega Pro.
Infine oggi e' stato approvato, oltre all'accordo collettivo, il contratto tipo, che prevede in aggiunta alla retribuzione fissa, una componente variabile che le parti potranno concedere in ragione degli obiettivi prefissati.
In entrambi i contratti e' stato previsto l'obbligo di utilizzare una modulistica generata online, al fine di poter controllare i tempi e le modalita' di stipula e il successivo deposito.                      

Alla firma erano presenti Mario Macalli, presidente della Lega Pro, Renzo Ulivieri,  presidente AIAC, Stefano Fiorini, presidente AIPAC, Archimede Pitrolo,  vicepresidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, direttore Lega Pro, Sergio Capograssi, segretario Lega Pro, Giuliano Ragonesi, segretario AIAC e gli avvocati Francesco Bonanni e Luca Perdomi. 

Questi i documenti ufficiali:

 

Emanuele Marra, uno dei collaboratori di Vincenzo Montella alla Fiorentina (segue la parte atletica) è il primo a entrare in campo: fa esercizi di potenziamento a terra e qualche posizione tipica dello yoga.

 

La Nazione 19 luglio

Da La Nazione 9 luglio 2012

Tutti i protagonisti dello staff di Montella

Giovane dottore in scienze motorie, Emanuele Marra è passato dal settore giovanile del Tor di Quinto alla Roma, dopo che all'università aveva conosciuto Luca Franceschi che lavorava con Luciano Spalletti. Ha uno strumento, il Gps, con cui studia l'esatto stato fisico di ogni giocatore.  

Un gradito ritorno: Massimo Neri torna a lavorare a tempo pieno in Italia. Ciro Ferrara lo ha voluto nuovamente al suo fianco (e a quello di Angelo Peruzzi) nello staff tecnico della Sampdoria. Neri dopo una lunga collaborazione con Carletto Mazzone, il suo nome si lega a quello di Fabio Capello (Roma, Juventus, Real Madrid e nazionale inglese), con una parentesi nel 2009 quando lo stesso Ferrara (pur consentendogli il rapporto con la nazionale inglese) lo vuole alla Juve. Ora la coppia torna a lavorare assieme all’ombra della Lanterna.   

Giambi Venturati ha fatto parte dello staff di Cesare Prandelli per la spedizione agli Europei di Polonia-Craina, curando la preparazione atletica della comitiva azzurra. In pochi concetti ci riassume questa esperienza.

 

Come si prepara una competizione del genere in considerazione della lunga stagione e delle condizioni di alcuni giocatori?

 

Il lavoro è stato avviato già due anni prima con una serie periodica di batterie di test che ci hanno permesso di avere un archivio dati che ci permettesse di differenziare e personalizzare la preparazione. Non c’era il tempo per fare grandissimi volumi e quindi abbiamo lavorato sulla spontaneità. Vorrei ricordare che i giocatori della Juve e del Napoli sono arrivati il 26 maggio. Il nostro obiettivo è stato quello di capire da dove si partiva e cercare di concentrarci sulla capacità di recupero. Questo abbinato anche agli aspetti nutrizionali.  

 

Dopo la parte iniziale, come veniva impostato il lavoro fra una partita e un’altra?

 

Come dicevo l’obiettivo principale ha riguardato il recupero, con la variabilità fra chi aveva giocato e chi no. Va tenuto presente che, se si eccettua l’intervallo fra la partita con l’Irlanda e quella con l’Inghilterra dove abbiamo approntato un microciclo di corsa intermittente e lavoro personalizzato in palestra, abbiamo giocato ogni 3 giorni e mezzo. Quindi lavoro aerobico di bassa intensità, dove abbiamo tolto la corsa, sostituendola con bike, percorsi in palestra e anche piscina.

 

E dopo la partita con la Germania?

 

Lì veramente abbiamo potuto fare veramente ben poco. Vorrei dire quasi zero: siamo rientrati a notte fonda e ripartiti il giorno dopo per Kiev, dove fra l’altro abbiamo trovato una differenza climatica.

 

Cosa consigli ai 23 reduci dall’europeo in vista della ripresa con i rispettivi club?

 

Anzitutto voglio ringraziare tutto il gruppo per la disponibilità, la dedizione al lavoro e la magnifica esperienza che mi hanno fatto vivere. E’ evidente che “le batterie sono scariche” quindi consiglierei una buona settimana di riposo assoluto, una seconda di fitness rilassato con attività non pericolose come nuoto o tennis e a quel punto contattare i colleghi dei rispettivi club per un lavoro personalizzato in attesa di tornare in gruppo. 

Video

AIPAC Consiglia...

Consulenze Legali Soci A.I.P.A.C.

Servizio di Consulenze Legali

Importante Novità!

 

Comunichiamo che è attivo il servizio di Consulenza Legale e Previdenziale Specifica riservato a tutti gli associati AIPAC ad un prezzo agevolato e riservato alla nostra associazione! 

Per poter usufruire del servizio è necessario essere in regola con il tesseramento AIPAC ed essere quindi iscritti al sito.

 

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente e la qualità dei servizi.

Continuando la navigazione autorizzi le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Login Riservato Soci

Scienza & Cultura

 
 

Ricerca tematica

Seleziona uno o più tags per personalizzare la tua ricerca di contenuti

ISCRIVITI AD AIPAC

Iscriviti ad A.I.P.A.C. per godere di vantaggi esclusivi per te!

Tutti i soci hanno diritto a:

  • Accesso a materiale riservato del sito attraverso Password.
  • Sconti e ingressi omaggio per incontri,corsi e congressi organizzati da AIPAC Nazionale e Regionale.
  • Sconti e ingressi omaggio per iniziative culturali alle quali AIPAC da il proprio patrocinio.
  • Sconti con aziende del settore per prodotti commerciali.

trainmefootball

Newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre attvità? Inserisci il tuo indirizzo e-mail.
  • A.I.P.A.C.


catchme refresh

Joomla Extensions powered by Joobi
PARTNER AIPAC
AIAC
microgate 
logo gpexe
Logo LC Academy
SpaceWheel AIPAC
Logo Globus IE Vector 
Logo Kineo Vector
flyconpower 1 01
LOGO CRYOMED
calzetti mariucci
logo D
LOGO SuperOP
Logo My Coach Football RPE
logo Ksport n o
FMS
infratec
logo cuore salus jpg2
  LOGO ROUND COLOR
ScienzaSport 
 logo powersprint
sics logo 03
2016 STATS Logo white
firstbeat logo 2013 cmyk coatedfogra27
loghi zephyr fieldwiz
unnamed
logo lungo brain Tracker VR F
fondazione museo del calcio
prosperius 
lizard
ultramed
NewLogoFitLIght
probios alimentibiologici
Catapult logo Orange
dathlos